Pedodonzia

Servizi - Dentista Viterbo

  • Pedodonzia

    Parola d’ordine: Fidati di me!

    Il dentista per bambini, tecnicamente denominato Pedodontista, si occupa della salute della bocca dei piccoli pazienti, dalla nascita all’adolescenza. È una figura medica, con una specifica formazione in campo odontoiatrico, clinico e psicologico.

  • Pedodonzia viterbo
    • Il primo obiettivo dell’Odontoiatria Pediatrica è creare un forte legame di fiducia tra il bambino ed il Dentista, presupposto fondamentale per una duratura e solida collaborazione. Nel trattamento di bambini molto piccoli, è possibile utilizzare anche una tecnica innovativa, la sedazione cosciente, che permette al bambino di vivere serenamente i vari appuntamenti e all'Odontoiatra di effettuare, in piena tranquillità, tutte le terapie ritenute necessarie.
    • Il secondo obiettivo del dentista per bambini, è prevenire la formazione di carie, motivando ed insegnando ai bambini le corrette tecniche di spazzolamento dei denti, suggerendo ai genitori una corretta dieta alimentare, ed utilizzando, laddove necessario, test salivari, sigillanti, ecc. Tutti fattori fondamentali, per evitare che la placca, depositandosi sulla superficie dentale, inizi ad erodere lo smalto.
    • Il terzo obiettivo è quello di prevenire o correggere eventuali malocclusioni ed alterazioni dentali o mandibolo-mascellari, collaborando con l’Osteopata e l’Ortodontista, al fine di garantire una corretta masticazione ed una buona fonazione al bambino.

    Lo Studio dentistico della Dottoressa Araceli, a Viterbo, si occupa anche di Pedodonzia. La visita viene vissuta dai bambini come un evento piacevole. I vari trattamenti permettono risultati proficui ed una solida e simpatica Amicizia tra il bambino e il Dentista.

  • biberon bambini viterbo
    Il biberon per i bambini

    Hai mai incontrato odontoiatri a Viterbo disposti a fornirti informazioni utili alla salute della tua bocca e a quella del tuo bambino? La passione che mettiamo nel nostro lavoro ci mette ogni giorno al servizio dei nostri pazienti.

    La carie da biberon

    Sarà talvolta un po’ doloroso per la mamma, ma per il bambino prendere il latte direttamente dal seno è la migliore modalità in assoluto anche per la dentizione. Se il biberon dovesse essere lo strumento d’uso, si dovrebbero seguire alcune importanti regole: tenere sempre il bambino e non lasciare che si nutra da solo (sia per una questione di contatto sia per la posizione giusta del ciuccio rispetto alle gengive).

    Per lo stesso motivo, non lasciare mai il biberon nella culla o nel passeggino e non mettere succhi o altre bevande dolcificate all’interno della bottiglia.

    E’ infatti piuttosto comune tra i bambini in tenera età la carie da biberon. Sono frequenti danni specialmente ai denti frontali superiori.

    L’abitudine di lasciar penzolare il biberon dalla bocca e l’introduzione di liquidi dolcificati provoca l’attacco acido sui denti. Infatti i batteri presenti nella bocca utilizzano gli zuccheri contenuti nel biberon e producono acidi che intaccano facilmente la delicata superficie dentaria. Le sostanze nocive che si vengono a creare assediano i denti per molti minuti, a volte per ore (colpa dell’abitudine di lasciare il biberon a disposizione del bambino piuttosto a lungo).

    I dentini così possono cadere prima del tempo. La frequenza e la durata fa la differenza: meno dolcificanti si usano meglio è, per meno tempo si concede la bottiglia al bambino meglio è. Prima di andare a dormire si dovrebbe dare solo acqua. Al di là dei capricci il biberon dovrebbe essere tolto raggiunto un anno di età. Proprio per evitare danni ai denti, si dovrebbero preferire acqua e latte semplice, senza zuccheri aggiunti, tra i pasti, e succhi durante i pasti.

    Qualcuno potrebbe obiettare che tanto i denti da latte sono destinati a cadere. Errore. Non dovrebbero essere persi prima del tempo perché custodiscono lo spazio necessario per i denti permanenti. Se si creano spazi prematuri, i denti vicini tendono a guadagnare terreno, impedendo agli altri di fuoriuscire correttamente, con danni sia per l’impiego dell’apparato fonatorio nel linguaggio, sia per una sana masticazione.

    Come prevenire la caduta prematura dei denti da latte?

    Innanzitutto evitando di lasciare il biberon penzolare a lungo tra la labbra del bambino. Non c’è peggior modo per mantenerlo buono, visto che questo significherà creargli danni seri ai denti. Evitare di introdurre liquidi dolcificati nella bottiglia.

    Preferire latte senza zucchero e acqua. Utilizzare succhi soprattutto durante i pasti e solo acqua prima di dormire. Se il bimbo ha bisogno di un confortante succhiotto che agevoli il riposo meglio affidarsi al dentista che saprà suggerire il ciuccio giusto. Questo comunque non va mai immerso in liquidi dolci. Non usare il biberon durante il sonno. Anche l’assunzione di fluoro è importante e se non può fornirla l’acqua che comunemente si usa il dentista di fiducia saprà consigliarti come garantirgli la giusta dose.

    Dal compimento di un anno si può pensare alla prima visita dal dentista e comunque, se si sospettano danni, meglio non attendere.

  • ortodonzia bambini viterbo
    Ortodonzia per i bambini: avere un bel sorriso ed una buona postura!

    Avere un sorriso smagliante non è solo sinonimo di estetica. Dietro una bella dentatura si nascondono molti fattori, tra cui il meccanismo che interessa i muscoli e le ossa, legati alla masticazione e alla digestione; e la prevenzione di patologie come cefalee, bruxismo e difetti posturali.

    Per capire se il bambino presenta qualche problema ai denti, è bene osservare attentamente il modo in cui dorme, respira e mastica. Già dai 3 anni è consigliabile un controllo da un Dentista specializzato in Ortodonzia. Un corretto allineamento dei denti, migliora la struttura della muscolatura orale, in primis della lingua, e previene eventuali problemi posturali e fonetici.

    Di cosa si occupa l’Ortodonzia?

    L’Ortodonzia è una branca dell’Odontoiatria che si occupa di inestetismi ed alterazioni morfologiche della bocca.

    Le anomalie che vengono manifestate, con maggiore frequenza, dai piccoli pazienti sono:

    • Il morso inverso: è una chiusura anomala dei denti, in cui l’arcata inferiore copre quella superiore.
    • Il morso profondo: si verifica quando l’arcata superiore copre troppo quella inferiore e i molari si chiudono tra di loro.
    • Il morso aperto: i denti superiori sono troppo sporgenti. Solitamente è causato da un uso prolungato e scorretto del ciuccio, del dito in bocca o anche del biberon.
    Trattamenti Ortodontici Infantili

    Solitamente dai 5 ai 10 anni si lavora, mediante l’Ortodonzia intercettiva, sullo sviluppo dei muscoli della bocca e delle ossa mandibolo-mascellari. In questa fase vengono realizzati apparecchi mobili, utilizzati insieme a specifici esercizi, che permettono di rieducare i movimenti della bocca.

    Tra i 12 e i 14 anni si interviene sulla dentatura, allineando i denti attraverso apparecchi fissi, che il bambino non può rimuovere autonomamente. In questi casi è necessario l’intervento dello specialista.

    L'utilizzo dell'apparecchio non provoca particolari disturbi o fastidi al bambino. È consigliabile eliminare i cibi troppo duri e croccanti, che potrebbero danneggiare l’apparecchio. Fondamentale è l’igiene orale, dopo ogni singolo pasto. La durata di un trattamento ortodontico è variabile e dipende molto dal problema da trattare: può andare da pochi mesi a un massimo di 3 anni.

    Lo Studio Dentistico Araceli, a Viterbo, è specializzato in Ortodonzia, Gnatologia, Odontostomatologia e Odontoiatria estetica. Uno staff altamente qualificato e preparato, assiste con professionalità e particolare attenzione i propri pazienti, rispettandone ogni tipo di necessità.

Dott.ssa Roberta Araceli
Dentista Viterbo (VT)

Info

Dott.ssa Roberta Araceli
studioassociatoaraceli@virgilio.it

PI: 01956000564


AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non devono essere intese come sostitutive del parere clinico del medico, pertanto non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via e-mail vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita medica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

Declino Responsabilità - Privacy e cookies

© 2017. «powered by Dentisti Italia». E' severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.

dentisti italia network